Insurtech, Lemonade sbarca in Germania

Lemonade, insurtech

Insurtech, Lemonade sbarca in Germania.

Con un post sulla propria pagina Facebook, Lemonade ha annunciato il suo sbarco in Germania. L’arrivo sul mercato europeo era stato anticipato a dicembre dello scorso anno dal ceo e co-fondatore dell’insurtech Daniel Schreiber.

Lemonade ha rivelato che la Germania sarà anche il primo paese al mondo dove verrà introdotta Policy 2.0, definita dalla società come ” la più breve e più semplice polizza assicurativa concepita per il 21 ° secolo”. In pratica si tratta di un documento open source e crowd-sourcing che mira a rendere le regole sulla copertura il più semplici e comprensibili possibile.

A spingere Lemonade a lanciare questo prodotto prima in Europa che negli Stati Uniti, è stato il quadro normativo Usa che obbliga qualsiasi compagnia a dover aspettare l’approvazione statale prima di poter operare in un dato Stato. Cosa che invece non accade in Europa dove basta avere la licenza in uno degli stati Ue per lavorare in tutti i 28 Paesi europei. Lemonade in questo caso ha optato per l’Olanda per la depositare la licenza mentre in Germania ha scelto come partner di riassicurazione Axa Deutschland.

Insurtech, Lemonade e WeFox

Conquistare il mercato europeo non sarà però una passeggiata per l’insurtech che offre assicurazioni sulla casa e gli affitti. A Berlino ha infatti sede WeFox che offre un prodotto simile a quello promosso da Lemonade e denominato “One Insurance”. Tra le due società non corre buon sangue Nel 2018 Lemonade ha citato in giudizio il gruppo WeFox, accusato di aver decofidicato l’app Lemonade e copiato molte sue caratteristiche. Alla fine la causa è stata abbandonata dopo le scuse del capo di WeFox Julian Teicke. Ora la battaglia si sposterà direttamente sul campo. 

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento