Insurtech, l’indiana Plum raccoglie 15,6 milioni di dollari

plum, insurtech

Insurtech, l’indiana Plum raccoglie 15,6 milioni di dollari.

Plum, insurtech indiana che offre assicurazioni sanitarie di gruppo, ha annunciato d’aver raccolto 15,6 milioni di dollari tramite un round di finanziamento di Serie A guidato dalla società d’investimento newyorkese Tiger Global. All’operazione hanno preso anche Sequoia Capital India, Tanglin Venture Partners, Incubate Fund e Gemba Capital. Dall’inizio dell’anno Plum aveva già raccolto 5 milioni di dollari. I nuovi fondi verranno destinati all’espansione dell’engineering, allo sviluppo delle attività e all’incremento del personale operativo. L’azienda è impegnata nello sviluppo di nuovi prodotti assicurativi per imprese di piccole e medie dimensioni, che contano meno di dieci dipendenti e non possono permettersi il pagamento di premi annui. Plum offre copertura assicurativa sanitaria su un modello B2B2C. La startup collabora con le piccole imprese per fornire copertura assicurativa sanitaria a tutti i propri dipendenti (e ai loro familiari), addebitando un minimo di 1 dollaro al mese per un dipendente. A differenza dei suoi concorrenti che richiedono che tutto il premio venga pagato annualmente, Plum offre ai suoi clienti la possibilità di pagare ogni mese.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento