Insurtech, Lloyd’s Lab: al via la seconda ricerca globale di innovatori nel settore assicurativo

insurtech, lloyd's, assicurazioni

Insurtech, Lloyd’s Lab: al via la seconda ricerca globale di innovatori nel settore assicurativo.

Lloyd’s Lab, l’acceleratore lanciato dai Lloyd’s lo scorso settembre, ha annunciato una nuova ricerca globale per la prossima coorte di innovatori insurtech. Il programma si rivolge a imprenditori e start-up in grado di sviluppare prodotti, piattaforme e processi che offrono soluzioni guidate dalla tecnologia su quattro aree di interesse: potenziamento della sottoscrizione guidata dai dati; miglioramento dell’esperienza del cliente; abilitazione delle efficienze di back-office; creazione di prodotti o servizi assicurativi di nuova generazione.

La ricerca globale si concluderà il 3 febbraio 2019. I rappresentanti di tutto il mercato Lloyd’s avranno il compito di scegliere le dieci start-up finali che faranno parte della seconda coorte del Lloyd’s Lab.

A partire dal 29 aprile, la seconda coorte del Lloyd’s Lab avrà dieci settimane per sviluppare le proprie idee, con accesso a uno spazio di co-working dinamico situato nel Lloyd’s a Londra. Le squadre saranno supportate da esperti dei Lloyd’s che offriranno loro consigli e idee per lo sviluppo dei progetti.

“La prima ricerca globale di talenti del Lloyd’s Lab ha attirato quasi 220 domande da 36 paesi diversi – afferma il capo dell’innovazione di Lloyd’s, Trevor Maynard – Start-up, imprenditori e imprese hanno presentato idee che vanno dai droni live streaming per il rischio veloce e la valutazione dei disastri, allo sfruttamento dell’Internet of Things per il monitoraggio del carico in tempo reale, all’assicurazione on-demand per la gig economy. Il fatto che i Lloyd’s siano in grado di attirare talenti tecnologici di così alto livello dimostra che siamo ben posizionati per fare da apri pista in termini di innovazione assicurativa. Siamo entusiasti di vedere cosa ci porterà la prossima coorte”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento