Insurtech, Marika Lulay nuovo CEO di GFT Technologies

insurtech

Insurtech, Marika Lulay nuovo CEO di GFT Technologies.

Marika Lulay è stata nominata Chief Executive Officer (CEO) di GFT Technologies SE e ha assunto la responsabilità dell’azienda con effetto dal termine dell’Assemblea Generale Annuale del 31 maggio 2017. Lulay succede a Ulrich Dietz che diventa Presidente del Consiglio di Amministrazione dopo aver guidato per 30 anni l’azienda IT.

Lulay sarà chiamata a raggiungere due obiettivi principali per l’azienda: l’espansione internazionale e il posizionamento di GFT come partner tecnologico leader nel settore finanziario.

Insurtech, Focus su una strategia di crescita internazionale

GFT prevede di incrementare i ricavi del gruppo a 800 milioni di euro entro il 2020. Per raggiungere questo obiettivo, Lulay intende rafforzare la collaborazione internazionale tra tutte le unità operative dell’azienda. Nell’ambito di un’iniziativa chiamata Roadmap 2020, GFT genererà una crescita sia organica che inorganica. Sono previste acquisizioni mirate, soprattutto in Nord e Sud America, al fine di espandere la presenza dell’azienda in queste regioni e sostenere l’innovazione. Utilizzando il proprio modello di delivery nearshore, GFT sta concretamente accrescendo la sinergia tra centri di sviluppo a costi ridotti e collaboratori altamente qualificati per fornire ai clienti servizi di consulenza personalizzata sul territorio. L’obiettivo di GFT è quello di offrire una tecnologia di altissimo livello e soluzioni fatte su misura ai clienti in tutto il mondo. Lulay: “Il successo degli ultimi anni conferma che stiamo seguendo la corretta strategia – non solo per consolidare la posizione di GFT come specialista leader di un settore innovativo, ma anche per sfruttare tale vantaggio nel guidare la crescita internazionale in tutti i mercati.”

Un Group Executive Board per accelerare l’internazionalizzazione

Un Group Executive Board è stato integrato nella struttura del management GFT per sostenere la presenza internazionale dell’azienda e rafforzare la collaborazione. Il nuovo Board comprende: Marika Lulay, il Chief Financial Officer (CFO) Dr. Jochen Ruetz, Alfio Puglisi (Managing Director, GFT Italia) e Carlos Eres (Managing Director, GFT Spagna). L’obiettivo del nuovo Group Executive Board è quello di ampliare l’ambito del management corporate e consolidare un punto di vista ancor più internazionale. Come responsabili delle quattro divisioni dell’azienda – Strategy & Markets (Marika Lulay), Global Business Development (Alfio Puglisi), Global Delivery & Innovation (Carlos Eres) e Corporate Services (Dr. Jochen Ruetz) – l’incarico dei membri del Group Executive Board è quello di proseguire con la strategia di business globale. “Sono convinta che la presenza di quest’organizzazione manageriale transnazionale ci permetterà di stabilire una base solida per il futuro successo di GFT. Insieme siamo una valida squadra con specializzazioni fortemente complementari”, afferma Lulay.

Tecnologie chiave: blockchain, progetti cloud, intelligenza artificiale e Industria 4.0

Le principali banche e compagnie assicurative internazionali si rivolgono a GFT per la sue competenze IT e consulenziali con l’obiettivo di risolvere le complesse sfide di business. Sotto la leadership di Lulay, una serie di nuove aree verranno inserite nel portafoglio esistente, sottolineando l’attenzione dell’azienda per gli ambiti blockchain, migrazione cloud, intelligenza artificiale e Industria 4.0. In particolare, le tecnologie blockchain e le applicazioni che si originano in quest’area, rappresentano un’importante opportunità per le banche nell’offrire ai clienti servizi nuovi e innovativi e adottare nuovi modelli di business. GFT utilizza un incubatore blockchain nel Regno Unito per testare una serie di scenari applicativi e ha già intrapreso il primo progetto collaborativo con la Royal Bank of Scotland. Un’area di particolare focalizzazione riguarda le applicazioni relative all’automazione di processo. Ad esempio, utilizzando blockchain è possibile eliminare completamente la Cassa di Compensazione e Garanzia. Allo stesso tempo, enormi volumi di dati possono essere trattati in modo sicuro. La tecnologia blockchain consente di registrare tutte le informazioni pertinenti e questo abilita non solo nuovi livelli di trasparenza, ma aiuta anche clienti, banche e autorità a monitorare in modo più accurato servizi finanziari complessi.

Insurtech, il progetto di GFT per le assicurazioni

Una modalità a basso costo ed efficiente, per le banche e le compagnie di assicurazione in tutto il mondo per approcciare nuovi modelli IT, è quello di migrare i sistemi IT esistenti in cloud. Un progetto in particolare, sul quale GFT sta lavorando in Nord America, ha già portato un nuovo cliente. Il piano è di continuare a investire, in futuro, in questo nuovo modello di business. In qualità di esperto del settore bancario, GFT ha il know-how necessario per gestire e semplificare le migrazioni complesse di singoli sistemi IT e ha svolto un ruolo fondamentale nel riuscire a modernizzare con successo l’infrastruttura IT di un’istituzione finanziaria leader.

I robot hanno già iniziato a lavorare a fianco degli esseri umani. L’intelligenza artificiale è anche predisposta per trasformare, sin dalle aree apicali, la banca e l’assicurazione del prossimo decennio. Il settore del robo-advisory in Germania sta attualmente crescendo dai 20 ai 30 milioni di euro ogni mese. Il settore retail banking ha accesso a grandi quantità di dati non strutturati – informazioni sui clienti, che attualmente non vengono utilizzate correttamente. Utilizzando metodi cognitivi basati su sistemi di autoapprendimento, questi dati possono essere elaborati e organizzati per generare, nel processo decisionale, ipotesi ponderate.

Le interfacce dei sistemi di pagamento stanno diventando sempre più importanti nel settore della produzione connessa. Industria 4.0 significa che tutti i settori dell’industria devono ora offrire un processo customer-friendly nelle transazioni finanziarie. Il potenziale offerto da questo mercato è enorme. GFT farà ancora di più per integrare, in futuro, le transazioni finanziarie nella catena di fornitura delle industrie tradizionali, rafforzando l’attenzione dell’azienda sul settore manifatturiero e accedendo a nuovi gruppi di clienti.

Successo globale basato su una missione comune

Come partner tecnologico e specialista nel settore finanziario, GFT conosce i sistemi informativi dei suoi clienti, così come i trend tecnologici su cui si basano. In GFT, i professionisti che offrono servizi di consulenza o lavorano nello sviluppo, utilizzano sempre i metodi più efficienti, gli standard qualitativi più severi e le più recenti tecnologie per soddisfare i requisiti funzionali richiesti. La focalizzazione principale dell’azienda è pensare a livello globale e agire a livello locale. Anche se GFT non opera in tutti i paesi del mondo, il supporto che fornisce ai suoi clienti è basato su strutture transnazionali. L’organizzazione e i processi dell’azienda ruotano intorno ai clienti e vengono adattati sulla base delle loro esigenze. L’azienda ritiene che l’asset di maggior valore sia l’insieme delle competenze dei suoi collaboratori. Per assicurarsi che i clienti abbiano accesso al know-how necessario, Lulay prevede di intensificare i processi aziendali di gestione internazionale della conoscenza. Il modello di carriera della società sarà, inoltre, ampliato per offrire opportunità di crescita oltre i confini dei singoli paesi. “I nostri dipendenti sono in contatto diretto con i nostri clienti e ciò significa che sono in grado di prendere le decisioni migliori in modo indipendente. Le principali istituzioni finanziarie del mondo apprezzano il nostro modo di lavorare e si affidano alla nostra competenza “, afferma Lulay.

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento