Insurtech, Mumenthaler (Swiss Re): “Intelligenza Artificiale sovrastimata”

insurtech

Insurtech, Mumenthaler (Swiss Re): “Intelligenza Artificiale sovrastimata”.

I riassicuratori hanno sovrastimato il valore dell’intelligenza artificiale, che ha mostrato successi molto limitati nella stragrande maggioranza della catena del valore e che non saranno applicabili nel prossimo futuro. A dirlo in un’intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt è Christian Mumenthaler, Ceo di Swiss Re.

Secondo Mumenthaler sono ancora lontani i tempi in cui le macchine sostituiranno gli assicuratori nel loro lavoro.

“L’intelligenza artificiale ha avuto successo laddove l’output non deve essere molto preciso” ha affermato Mumenthaler “la prospettiva secondo cui traffico aereo, ferroviario e stradale saranno in futuro controllati dall’IA è quindi irrealistica. Nonostante l’innovazione tecnologica continui ad accelerare, il futuro prossimo non sarà molto diverso dagli ultimi 20 anni” ha aggiunto.

Detto questo Mumenthaler si dice comunque convinto che la tecnologia consentirà enormi risparmi e miglioramenti in quasi tutti gli aspetti della riassicurazione attraverso la digitalizzazione dei processi e la sostituzione dei vecchi sistemi IT.

Secondo il numero uno del colosso elvetico, sarà lo sfruttamento dei dati più che l’utilizzo dell’intelligenza artificiale ad incidere maggiormente nell’evoluzione del settore riassicurativo.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento