Insurtech, Mungo (Poleecy): “Vogliamo rivoluzionare il modo di fare assicurazione: ecco come”

poleecy, insurtech

Insurtech, Mungo (Poleecy): “Vogliamo rivoluzionare il modo di fare assicurazione: ecco come”.

Diventare il primo player digitale delle assicurazioni. A questo ambisce Poleecy, startup insurtech italiana, nata dall’idea e dall’esperienza di Elio Mungo, ex  direttore dei sistemi informativi dell’IVASS e Massimo Ciaglia, business innovator e mentor del panorama delle startup.

“Nel settore assicurativo, il canale digitale per vendere polizze è ancora poco sfruttato – spiega Mungo in un colloquio con InsurZine – Noi vogliamo rivoluzionare il  modo di fare assicurazione, ribaltando il paradigma tra cliente e compagnia assicurativa. Oggi è il cliente a cercare la polizza più adatta ai suoi interessi, domani,  grazie a Poleecy, sarà la polizza a cercare il cliente”.

Questo grazie ad una piattaforma proprietaria che tramite sistemi evoluti di algoritmi di machine learning, intelligenza artificiale, geolocalizzazione e motori di ricerca semantici, proporrà  al cliente una  micro polizza con una durata e una specificità valida per quel particolare momento.

“Sarà la prima app in Italia a fornire instant insurance utilizzando un sistema blockchain, ovvero un database decentralizzato, distribuito e criptato con precise regole di sicurezza informatica – racconta Mungo – Inoltre abbiamo implementato un sistema di filtri per il contrasto delle frodi”.

Poleecy sarà online e disponibile sugli store di Google Play ed Apple Store da fine giugno. “Stiamo collaborando con alcune assicurazioni per realizzare i prodotti che verranno messi sull’app. Dato che partiremo a ridosso delle vacanze ci saranno anche prodotti viaggio per le community di runners”.

Le community saranno infatti uno dei target principali della startup. “Puntiamo molto nel trovare partners tra le community e creare con loro un rapporto di fidelizzazione”. Sul fronte investimenti, Poleecy ha raccolto fino ad oggi 300 mila euro attraverso investitori privati (il round è ancora in corso). “Lavoreremo per un secondo round in autunno con una previsione di raccolta pari a 5 milioni. L’obiettivo che ci siamo dati – conclude Mungo – è di vendere 2500 polizze entro la fine del 2018”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

Classe 1986. Dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano nel 2012 approda a Termometro Politico e l’anno successivo a Smartweek. E’ Direttore Responsabile di InsurZine. Dal 2016 fa parte dell’ufficio stampa del Gruppo Galgano.

Lascia un commento