Insurtech, la promessa della startup israeliana Nexar: “Grazie a noi gli incidenti non esisteranno più”

nexar, insurtech

Insurtech, la promessa della startup israeliana Nexar: “Grazie a noi gli incidenti non esisteranno più”.

La startup insurtech Nexar con sede a Tel Aviv ha annunciato di aver raccolto 30 milioni di dollari in finanziamenti di Serie B per sostenere la sua prossima fase di espansione. L’annuncio ha seguito la nomina di nuovi membri del team esecutivo.

Nata solo due anni fa Nexar fornisce strumenti di guida sicura basati su intelligenza artificiale (AI) ad assicurazioni e case automobilistiche. La società ha fatto sapere che utilizzerà gli ultimi finanziamenti per portare avanti la sua missione di eliminare gli incidenti automobilistici ed espandere la propria rete di scambio di informazioni tra veicoli (V2V).

Il round di raccolta fondi di serie B è stato condotto da Ibex Investors con la partecipazione di Alibaba Innovation Ventures, Nationwide Insurance, Aleph, Mosaic Ventures, Slow Ventures, True Ventures e Tusk Ventures negli Stati Uniti.

“Forniremo altri dati alle compagnie e ai fornitori di flotte, come la ricostruzione delle collisioni e e altri alert per prevenire le frodi”, ha detto il co-fondatore e CEO Nexar Eran Shir in un post sul blog della società. “Ora l’app Nexar può essere abbinata a dashcams standard per fornire agli automobilisti sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) e avvisi di prevenzione delle collisioni.”

La società ha inoltre annunciato due nuove nomine all’interno del suo team esecutivo. Yoad Shraybom, ex CFO della compagnia Walt Disney in Israele, Turchia e Grecia, entrerà a far parte di Nexar come direttore finanziario. E Marc Gaffan, l’ex co-fondatore e direttore generale di Incapsula, si unirà come direttore generale.

“Il nostro obiettivo principale – ha continuato Shir – è sempre stato quello di utilizzare sistemi basati sull’intelligenza artificiale per rendere la guida più intelligente e più sicura, e siamo entusiasti dei progressi finora compiuti. Gli arrivi di Yoad e Marc al nostro team ci consentiranno di continuare a far crescere la nostra rete e creare soluzioni accessibili basate sui dati per contribuire a rendere gli incidenti tra veicoli un ricordo del passato”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento