Insurtech, l’indagine di Willis Tower Watson sulle polizze auto UBI

insurtech, ubi

Insurtech, l’indagine di Willis Tower Watson sulle polizze auto UBI 

Willis Tower Watson, società che opera nel settore della consulenza direzionale e organizzativa, ha recentemente condotto un’indagine negli States sulle polizze auto UBI (usage-based insurance). I risultati hanno dimostrato che oltre la metà dei guidatori americani sarebbe predisposta a comprare un’auto connessa, attrezzata di nuovi elementi tecnologici.

Insurtech, i risultati dell’indagine 

L’azienda WTW ha voluto studiare gli atteggiamenti dei consumatori di fronte alle nuove tecnologie per la macchina. Lo scopo era rilevare quanto essi siano pronti alla nuova era dell’assicurazione auto, rappresentata dalle polizze UBI.

L’indagine ha evidenziato che la diffusione delle nuove tecnologie per auto sta influenzando sempre più le scelte d’acquisto dei consumatori americani, conducendoli verso le assicurazioni UBI.

Dei 1.005 consumatori presi a campione, l’81% dei guidatori che hanno una polizza UBI (circa il 10%) è risultato molto soddisfatto dei suoi benefici. Inoltre, queste persone si sono dimostrate disponibili e aperte a condividere i loro dati di guida, con l’obiettivo di ottenere offerte assicurative personalizzate. Dall’indagine sono anche emersi i tre elementi addizionali preferiti dai guidatori, previsti dalle polizze UBI. Questi risultano essere la chiamata automatica d’emergenza (il 45%), la localizzazione furto (il 38%) e la notifica di guasto (il 35%).

Geoff Wernerglobal telematics product lead di WTW ha confermato che i “guidatori di ogni età stanno accogliendo di buon grado la nuova tecnologia di guida. In molti poi sono disposti a condividere i loro dati in cambio di assicurazioni personalizzate”.

Insurtech, l’importanza della tecnologia per auto

“I risultati di questa importante indagine hanno promosso l’idea che la tecnologia può essere usata per capire le abitudini di guida, per fare premi assicurativi più corretti e per dare maggiore controllo ai clienti sui relativi costi dell’assicurazione” ha aggiunto Werner.

“Più i consumatori comprano auto connesse, più grande sarà l’adozione di polizze UBI” ha affermato Katie DeGraaf, global telematics sales and delivery lead di WTW. “L’introduzione delle innovazioni tecnologiche per auto può creare nuove dinamiche e soprattutto un grande impatto per il mercato dello polizze UBI nei prossimi anni”.

 

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento