Insurtech, Root espande il suo raggio di azione negli Stati Uniti

root-insurance, insurtech

Insurtech, Root espande il suo raggio di azione negli Stati Uniti.

Continua la crescita di Root, startup insurtech attiva negli Stati Uniti. La compagnia offre ora assicurazioni a quasi 30 milioni di conducenti in Pennsylvania, Texas, Kentucky e Mississippi. I driver sono in grado di scaricare l’app Root e risparmiare fino al 52 percento sui loro premi.

L’assicurazione di base stabilisce tariffe basate principalmente sul comportamento di guida effettivo, utilizzando variabili che i conducenti controllano per fornire “tassi di assicurazione auto equi e precisi.”

Dal lancio di Root in Ohio, la startup insurtech ha registrato una crescita continua, espandendosi in altri nove stati, tra cui l’Arizona, Indiana, Utah, Illinois, Oklahoma, Pennsylvania, Texas, Kentucky e Mississippi.

Nei prossimi mesi, Root prevede di implementare almeno altri quattro stati, ovvero Louisiana, North Dakota, Arkansas, Maryland.

“Abbiamo progettato Root per crescere a livello nazionale”, ha affermato il co-fondatore e CEO di Root, Alex Timm. “Perché il nostro sistema assicurativo è costruito su una tecnologia all’avanguardia, è veloce, agile e scalabile in modo efficiente.”

Mentre la maggior parte degli assicuratori tradizionali calcola le tariffe classificando i conducenti in pool di rischi, Root adotta un approccio personalizzato utilizzando la tecnologia mobile per comprendere con precisione quali driver sono meno coinvolti negli incidenti stradali.

Root offre sconti per un comportamento di guida sicuro e offre uno sconto per i conducenti che utilizzano auto con funzioni di guida automatizzate. “Stiamo abbracciando la tecnologia e ci stiamo preparando per il futuro della circolazione su strada”, ha dichiarato Dan Manges, co-fondatore e chief technology officer. “I nostri clienti segnalano di risparmiare una media di 784 dollari all’anno grazie a Root. Usando strumenti mobili e analisi dei dati, possiamo premiare i conducenti che hanno mantenuto le nostre strade al sicuro”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento