Insurtech, Root strizza l’occhio agli agenti assicurativi?

leftlane

Insurtech, Root strizza l’occhio agli agenti assicurativi?

L’insurtech Root guarda agli agenti assicurativi indipendenti per espandere la propria offerta. A riportarlo è Coverager in un articolo in cui rivela che la società ha recentemente depositato un marchio per Leftlane “un’applicazione mobile che consente agli agenti assicurativi indipendenti di raccogliere e analizzare i dati dei consumatori allo scopo di fornire preventivi assicurativi e gestire le polizze assicurative e l’elaborazione dei sinistri”. In uno dei moduli presentati alla Sec per la quotazione in borsa, Root aveva scritto che gli agenti di assicurazione “richiedono generalmente commissioni di vendita costose, il che aumenta il costo complessivo per il consumatore”. Parole che stridono con l’intenzione di aprire un canale in cui gli agenti di assicurazione sono i veri protagonisti dell’offerta. Coverager ha fatto sapere di aver contatto in due occasioni l’insurtech per avere spiegazioni: nella prima chiamata a inizio anno i dipendenti della società avevano dichiarato che non esistevano progetti simili mentre la seconda chiamata è rimasta senza risposta.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento