Insurtech, il consiglio di Sabia: “Intermediari, la tecnologia non va subita passivamente”

insurtech, bene assicurazioni, andrea sabia

Insurtech, il consiglio di Sabia: “Intermediari, la tecnologia non va subita passivamente”.

In una lunga intervista concessa a SnaChannel.it, Andrea Sabia ha parlato delle sfide e delle opportunità che attendono Bene Assicurazioni, compagnia di cui è amministratore delegato.

Abbandonata Tua Assicurazioni, Sabia si è lanciato anima e corpo in questa nuova avventura. Il mercato ne sentiva il bisogno? Secondo l’ad di Bene Assicurazioni, “certamente sì”.

“Si perché gli investitori industriali di Bene, sono gruppi assicurativi internazionali, non presenti fino ad oggi in Italia, che porteranno sul nostro mercato nuove soluzioni e nuove opportunità per il comparto. Si perché il team manageriale di Bene conosce dal di dentro, oserei dire come pochi, il mondo dell’intermediazione professionale, ed in particolare la storia e la cultura degli agenti in Italia, e ha maturato una chiara idea su come provare a risolvere gli annosi problemi che affliggono le agenzie e su come si può provare a combattere – quando non elidere del tutto – gli anacronismi, le diseconomie temporali e le obsolescenze procedurali che ne caratterizzano il modello gestionale e organizzativo”.

Insurtech, “Bene Assicurazioni guarda al futuro”

La compagnia, spiega Sabia, “guarderà al futuro delle assicurazioni proprio a partire dallo sviluppo di un nuovo modello organizzativo d’agenzia e che punti alla semplificazione delle procedure e all’orientamento delle energie professionali verso la ricerca e la copertura dei nuovi profili di rischio, che investono la società di domani e i nostri figli come cittadini, consumatori e lavoratori. Ed è proprio in quest’ottica che sarà sempre più ineludibile e cogente il ricorso a professionalità ricche di competenze qualificate e adeguate al momento storico, e dunque ad intermediari che sappiano aggiornare la tradizionale cultura di prossimità al cliente, coniugandola con la capacità di governare, e non di subire passivamente, le innumerevoli opportunità dell’innovazione tecnologica. Il mercato andrà in questa direzione, ne sono convinto” conclude Sabia.

Seguici sui nostri canali social: Facebook e Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento