Insurtech, Uber: un’assicurazione digitale per i conducenti nel Regno Unito

insurtech, uber

Insurtech, Uber: un’assicurazione digitale per i conducenti nel Regno Unito.

Per un conducente NCC trovare una copertura assicurativa congrua al lavoro svolto è un vero calvario. Secondo un sondaggio, il 50% dei conducenti di noleggio privato ha perso più di un giorno per stipulare una polizza, l’11% addirittura ha dovuto aspettare una o due settimane. Le lungaggini sono note e fanno rima con burocrazia. Contatto con il broker, carte da leggere e firmare. Le aziende di NCC provano quindi a correre ai ripari cercando di sveltire il processo attraverso partnership con servizi digitali.

La soluzione adottata da Uber

Uber, ad esempio, ha appena annunciato un accordo con Inshur, società che fornisce via app assicurazioni per veicoli commerciali ai conducenti NCC. Le informazioni sulla media dei viaggi, la posizione e lo stile di guida dei conducenti vengono poi analizzati dall’insurtech per effettuare calcoli sui rischi e sui prezzi e per premiare una guida più sicura con polizze più economiche.

Grazie all’accordo, i conducenti del colosso mondiale della mobilità potranno accedere con il loro Uber ID, scansionare le rispettive licenze, selezionare la protezione richiesta e quindi pagare per l’assicurazione sull’app. Secondo Uber e Inshur, questo processo richiederà solo tre minuti con i conducenti che potranno apportare modifiche tutti i giorni h24 senza dover aspettare un broker. Non appena un conducente è coperto, i documenti assicurativi vengono automaticamente caricati sulla piattaforma Uber e le notifiche vengono inviate automaticamente una volta che il driver non è più online.

“La sicurezza è al centro di tutto ciò che facciamo e l’assicurazione auto è al centro della sicurezza del noleggio privato – ha affermato Fred Jones, direttore di Uber London Limited – Abbiamo introdotto molte nuove funzionalità di sicurezza nell’app e abbiamo migliorato i nostri processi negli ultimi 18 mesi. Tuttavia, non ci fermeremo qui perché quando si parla di sicurezza sulla nostra piattaforma, il nostro lavoro non finisce mai”. Per ora il servizio fornito da Inshur sarà valido solo per i conducenti del Regno Unito.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento