Insurtech: Verily, la sorella di Google, pronta per affrontare l’assicurazione sanitaria

verily google, insurtech

Insurtech: Verily, la sorella di Google, pronta per affrontare l’assicurazione sanitaria

Verily, l’unità di life science di proprietà della società madre di Google, Alphabet, è in trattativa con diversi assicuratori per un’offerta congiunta per alcuni contratti nei quali assumerebbe il rischio di centinaia di migliaia di pazienti, come affermato da CNBC, noto canale di news americano

Entrare in un settore, quello della salute, affollato e competitivo non è cosa facile. Per questo motivo Verily, ha deciso di giocarsi le sue carte presentando una proposta convincente ai finanziatori: ridurre i costi legati ai rischi assicurativi sanitari attraverso l’analisi dei dati. In questo modo sarebbe possibile determinare quali pazienti tratterebbero maggior beneficio da alcuni tipi di cure, come il monitoraggio a casa o l’aderenza alla prescrizione.

Verily ha già all’attivo alcune partnership  con realtà dell’healthcare come 3M, Sanofi e Dexcom, ma ora sta cercando di assumere persone con un background nell’ambito dell’assicurazione sanitaria e dei servizi. Ha già utilizzato la conoscenza di alcuni esperti, ma sta ancora cercando persone con esperienza nella gestione e nell’analisi del rischio dei pazienti.

Insurtech, Verily e la miniera di dati

Verily ha già accesso ad una pletora di dati. Attraverso lo studio di ricerca clinica Project Baseline, Alphabet ha raccolto un’enorme quantità di informazioni sulla salute dei pazienti. Un’altra compagnia di Alphabet, Sidewalk Labs, e la sua startup, Cityblock, stanno cercando di rivoluzionare l’assistenza sanitaria per le comunità a basso reddito.

Affrontare la spesa sanitaria, in particolare gli accordi inerenti al rischio, non sarà facile, ma Verily sembra avere le carte in regola per sfondare.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

E’ il Direttore Responsabile di Insurzine. Ha collaborato in passato con le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano. Si occupa di sondaggi per Termometro Politico. Ha contribuito alla realizzazione del magazine di informazione online Smartweek. Lavora all’interno dell’ufficio stampa del Gruppo Galgano.

Lascia un commento