Insurtech, Yolo: 1,8 milioni di ricavi e 100mila polizze gestite nel 2019

yolo, insurtech, de cobelli

Insurtech, Yolo: 1,8 milioni di ricavi e 100mila polizze gestite nel 2019.

Ricavi per 1,8 milioni di euro e 100mila polizze gestite. Sono i risultati economici al 31 dicembre 2019 approvati dal consiglio di amministrazione di Yolo Group. In una nota l’inurtech ha riassunto i passi compiuti nel 2019. Passi caratterizzati da interventi in quattro aree: incremento del portafoglio d’offerta, sviluppo delle partnership con banche, compagnie assicurative e retailer; potenziamento delle infrastrutture tecnologiche; avvio dell’operatività internazionale.

Nell’ultimo anno sono state avviate 28 partnership con banche, compagnie assicurative e retailer di diversi settori (telefonia, energia, servizi, distribuzione) che hanno portato a 35 il totale degli accordi di distribuzione. Sempre nel 2019 è iniziata l’operatività in Spagna, primo passo del piano di sviluppo internazionale della società, dove sono stati sottoscritti accordi con le compagnie assicurative Ergo, Chubb e Allianz Partner per sviluppare l’offerta di mercato. Anche in Spagna è stata avviata l’attività per definire accordi distributivi con banche, retailer e altri operatori di mercato.

Nel 2019 sono stati lanciati tre prodotti per i viaggi (tra i quali la prima polizza parametrata sulle condizioni meteo); HomeFlix, polizza per la casa comprensiva di servizi e totalmente fruibile attraverso un’app; il primo prodotto digitale inclusivo di servizi di protezione e assistenza per gli over 65; un prodotto per i cicloamatori. È proseguito lo sviluppo della Customer Engagement Platform, strumento per la profilatura dei clienti sviluppato in partnership con SAS, che raccoglie i dati, li integra con banche dati di terzi e li gestisce attraverso algoritmi di machine learning & advanced analytics

“L’evoluzione della gestione di Yolo nel 2019 riflette un’accelerazione delle tendenze che hanno originato il nostro modello di business – ha dichiarato Gianluca De Cobelli, Co-founder e ceo di Yolo Group – Abbiamo registrato un forte interesse di compagnie assicurative, banche e retailer per la costruzione di un’offerta insurtech e una crescente attenzione dei nuovi consumatori digitali verso i servizi assicurativi”.

Il primo trimestre del 2020 ha visto l’introduzione di un prodotto per il ramo Vita e una polizza per la tutela legale all’interno del portafoglio d’offerta dell’insurtech. Sono proseguite le attività finalizzate allo sviluppo internazionale. Sono, inoltre, stati definiti nuovi accordi di collaborazione per abilitare gli operatori tradizionali alla distribuzione digitale dell’offerta assicurativa.

Nella nota stampa, Yoto ha fatto sapere che l’attenzione della società è adesso “rivolta all’identificazione, insieme con le compagnie assicurative, di prodotti e servizi di protezione, accessibili on line, che possano soddisfare le esigenze dei cittadini mutate a causa della pandemia di coronavirus”.

“La straordinarietà della crisi sanitaria che stiamo vivendo avrà certamente effetti su comportamenti e bisogni futuri di persone e imprese” ha dichiarato De Cobelli. “C’è da attendersi una nuova domanda di protezione, anche molto diversa da quella di oggi, che richiederà all’intera industria assicurativa un grande sforzo d’innovazione e una maggiore integrazione dell’insurtech nelle organizzazioni tradizionali”.

È in corso, infine, la raccolta di nuovi capitali (Round B), anche tra investitori internazionali, per supportare la realizzazione delle diverse iniziative previste dal Piano Industriale.

 

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento