Insurtech, ZhongAn pronta ad esportare le sue soluzioni digitali nel sud est asiatico

blockchain, zhongan, insurtech

Insurtech, ZhongAn pronta ad esportare le sue soluzioni digitali nel sud est asiatico.

Il colosso delle assicurazioni cinese ZhongAn mette nel mirino i paesi del sud est asiatico. L’obiettivo del Gruppo illustrato da Bill Song, Ceo di Za Tech, entità operativa istituita da ZhongAn Technologies, è quello di esportare tecnologia in Asia e nei paesi che fanno parte della Belt and Road Initiative. “ZhongAn vanta una solida esperienza in Cina in termini di fornitura di offerte assicurative online alla nuova generazione”, ha dichiarato Song all’open day di ZhongAn tenutosi a Shanghai nei giorni scorsi. “I dati demografici nel sud-est asiatico rappresentano un’enorme opportunità per la digitalizzazione assicurativa. Stiamo cercando di lavorare a stretto contatto con le compagnie assicurative e le piattaforme digitali per riprogettare le loro relazioni con i clienti e reinventare il panorama del settore”.

Due i motivi per cui ZhongAn punta fortemende sui Paesi del sud est asiatico. Il primo è squisitamente demografico: i 600 milioni di abitanti che popolano l’area ha un’età media di circa 30 anni, molto più bassa di quella europea. Il secondo motivo ha a che fare con il tasso di penetrazione delle assicurazioni nella regione: è solo del 3,77% contro una media globale del 6,13%. Tradotto: ci sono ampi spazi di manovra.

“Vediamo un mercato di nicchia per ZhongAn nel sud-est asiatico in termini di insurtech”, ha affermato Song. “Esistono diversi punti deboli nel mercato del sud-est asiatico: i prodotti assicurativi tradizionali possono essere troppo complicati e costosi per i clienti. D’altra parte, le compagnie assicurative hanno bisogno di un nuovo modo per raggiungere le giovani generazioni che sono abituate a vivere in un mondo connesso, al contrario del modello tradizionale in cui le compagnie assicurative fanno molto affidamento su intermediari e banche per distribuire i loro prodotti . È qui che ZhongAn può inserirsi: con la tecnologia cambiamo il modo in cui i prodotti assicurativi vengono creati e distribuiti e rendiamo l’assicurazione molto più accessibile agli utenti”.

Primi passi in questa direzione sono stati già compiuti. In Malaysia ha avviato una joint venture con la società di ride hailing Grab, con la quale ha sviluppato un marketplace assicurativo O2O per la vendita di polizze digitali. I numeri parlano da soli: la piattaforma tra aprile e novembre 2019 ha emesso oltre 4 milioni di polizze. L’obiettivo è di emetterne oltre 100 milioni nel 2020. Non solo. GrabInsure, questo il nome della joint venture tra le due soceità, ha stretto a Singapore una partnership con la compagnia NTUC Income per il lancio di Critical Illness Pay Per Trip (CIPPT), piano di microassicurazione per conducenti di Grab nel sud-est asiatico .

Infine ZhongAn, sempre nel 2019, ha collaborato in Giappone con la compagnia Sompo per aggiornare il suo sistema di assicurazione. Di conseguenza, Sompo ha lanciato la sua prima polizza assicurativa antisismica tramite Line, l’app di messaggistica più popolare in Giappone .

“Molte compagnie assicurative, come Sompo, devono superare i costi elevati per la ristrutturazione del proprio sistema IT centrale mentre digitalizzano la propria attività” ha affermato Song. A loro ZhongAn offre soluzioni insurtech come Graphene, sistema assicurativo digitale che consente alle compagnie assicurative di sinergizzare i loro canali entro una settimana, lanciare nuovi prodotti in tre giorni ed elaborare a 32.000 polizze assicurative al secondo.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento