Investimenti insurtech, primo trimestre 2021 da record

investimenti insurtech

Investimenti insurtech, primo trimestre 2021 da record.

L’onda lunga dei finanziamenti in insurtech che ha chiuso il 2020 prosegue nel 2021 segnando un nuovo record: il primo trimestre dell’anno ha registrato il volume di finanziamenti più alto di sempre con 2,55 miliardi di dollari raccolti in 146 operazioni. A rivelarlo è il Quarterly InsurTech Briefing Q1 2021 condotto da Willis Re.

Il finanziamento totale è cresciuto del 180% rispetto al primo trimestre del 2020 che però è stato influenzato dai timori legati alla pandemia Covid-19. La crescita rispetto al quarto trimestre 2020 è stata invece del 22% grazie alla costante ripresa dell’attività di investimento. Anche il numero di deal è cresciuto del 52% rispetto al primo trimestre del 2020 e del 42% rispetto al trimestre precedente. Le insurtech focalizzate su P&C continuano a guidare la maggior parte dell’attività di investimento, rappresentando il 69% della quota di operazioni, con L&H che rappresenta il 31% – un aumento di due punti percentuali rispetto al quarto trimestre del 2020.

insurtech investimenti q1 2021

In particolare, questo trimestre ha visto un numero record di mega round. Otto società (Next Insurance, Coalition, Zego, Sidecar Health, Pie Insurance, Clarify Health, Corvus Insurance e TypTap) hanno ottenuto oltre 1,13 miliardi di dollari, ovvero il 44% dei finanziamenti totali raccolti. Mentre storicamente i mega round sono tipici delle società in fase avanzata (serie D e successive), questo trimestre ha visto gran parte delle società interessate raccogliere ingenti finanziamenti in round di serie C.

In questo trimestre, la quota di operazioni insurtech negli Stati Uniti è cresciuta al 48%, con un aumento di tre punti percentuali rispetto al quarto trimestre del 2020, ma senza tornare ai livelli pre-pandemici quando gli accordi in USA rappresentavano oltre il 57% degli accordi insurtech globali.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento