Israele sarà il prossimo centro dell’Insurtech?

insurtech-israele

JVP (Jerusalem Venture Partners) e AXA hanno dato il via a InsurTech Israel, competizione dedicata a startup israeliane in ambito assicurativo. Il vincitore riceverà un investimento iniziale di 1 milione di dollari da JVP e un potenziale investimento da 17 milioni da AXA.

“Il format della competizione e i premi messi in palio servono a creare un po’ di curiosità tra gli innovatori e gli imprenditori israeliani in un mercato, quello assicurativo, che è in pieno fermento” ha affermato Yoav Tzurya, partner JVP, in un’intervista al Jerusalem Post.

L’obiettivo della competizione è appunto quello di stimolare le startup israeliane ad interfacciarsi con le tecnologie assicurative. La speranza di JVP e AXA è quella di scovare in Israele nuove idee per il mercato assicurativo.

“Gli investimenti nel settore Insurtech – ha continuato Tzurya – sono in continuo aumento. Abbiamo notato che molte Compagnie si stanno digitalizzando. Finora il settore tecnologico israeliano non ha cavalcato questa rivoluzione tecnologica. E’ rimasto ai margini”.

Secondo JVP, le startup israeliane possono giocare un ruolo importante nella trasformazione tecnologica del mondo assicurativo. D’altronde, spiegano da JVP, Israele è uno dei Paesi pionieri dell’innovazione, dalla sicurezza informatica, al Fintech, passando per Big Data e Internet of Things.

grafico-startup-israele
La mappa delle startup presenti in Israele

Basti pensare che nemmeno qualche anno fa istituzioni come CitiBank e Barclays hanno lanciato nel paese diversi acceleratori che hanno portato alla realizzazioni di numerosi progetti in ambito Fintech. JVP e AXA sperano di replicare questo successo.

“In AXA – spiega Francois Robinet, managing partner di AXA Strategic Ventuer – stiamo investendo molte risorse in startup tecnologiche. In Israele esiste un ecosistema ideale per realizzare idee innovativi. Siamo convinti che grazie a questo concorso entreremo in contatto con imprenditori di talento che daranno un nuovo futuro alla nostra industria”.

La competizione, si legge nella direttiva, è aperta a qualsiasi startup che ha realizzato o sta realizzando tecnologie per l’industria assicurativa, dai big data, agli analytics senza dimenticare blockchain, dispositivi indossabili e cybersecurity.

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

E’ il Direttore Responsabile di Insurzine. Ha collaborato in passato con le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano. Si occupa di sondaggi per Termometro Politico. Ha contribuito alla realizzazione del magazine di informazione online Smartweek

Lascia un commento