In Italia cresce sempre di più l’interesse per il mondo Fintech

fintech

In Italia cresce sempre di più l’interesse per il mondo Fintech

Da una ricerca di The Fool, una società specializzata nell’analisi della reputazione online, sono emerse le parole maggiormente usate nelle conversazioni sulla Rete. Tra queste, quelle che fanno ormai ufficialmente parte del linguaggio comune sono “fintech”, “blockchain” e “bitcoin”.

La ricerca è stata realizzata in collaborazione con ABI Eventi, la società inhouse dell’Associazione Bancaria Italiana, e ha previsto l’analisi di oltre cento mila conversazioni online. Da questi dati sono scaturite diverse tematiche, che riguardano le Startup, l’Internet of Things, l’Insurtech, il Blockchain, ma soprattutto il mondo Fintech.

Fintech, un trend in crescita

Dall’analisi emerge innanzitutto che il fintech è un tema molto attuale, molto caldo. Si parla di fintech molto di più rispetto all’anno scorso: dalle 37.568 conversazioni relative al periodo 2015-2016, alle 55.772 conversazioni del 2016-2017.

Di rilievo è anche il fatto che rispetto agli anni precedenti nelle conversazioni di oggi il focus si è spostato verso settori più specifici, quali il crowdfunding e il trading. Questo indica certamente una continua specializzazione del mondo fintech, la cui capitale riconosciuta dal popolo online risulta essere Milano.

Questa ricerca ha inoltre individuato le tre principali categorie sulle quali convergono gli interessi degli utenti online sul fintech. La prima riguarda il tema delle criptovalute, quindi le prospettive di guadagno legate a bitcoin ed ethereum (le due principali monete virtuali) e della blockchain, il network decentralizzato che riduce i costi delle transizioni. Seguono poi il tema della sicurezza e dell’affidabilità del mondo fintech e infine quello della praticità, ovvero quali vantaggi reali può garantire la tecno finanza.

Fintech, il target dei Millennials

I principali protagonisti di queste conversazioni online sono i Millennials. Gli under 35 svelano sulla Rete le loro necessità nei servizi finanziari. Vogliono in primis più chiarezza, una maggiore praticità e intuibilità nei servizi. Si interrogano sui vantaggi reali, per poter contare su alternative sicure.

Le nuove generazioni costituiscono quindi il nuovo pubblico, un nuovo importante target del mercato. Una vera e propria sfida per gli istituti finanziari e le startup, che devono impegnarsi per creare prodotti sempre più personalizzati e all’avanguardia, per stare al passo con i tempi.

 

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

E’ il Direttore Responsabile di Insurzine. Ha collaborato in passato con le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano. Si occupa di sondaggi per Termometro Politico. Ha contribuito alla realizzazione del magazine di informazione online Smartweek

Lascia un commento