Jeff Bezos scoperto di assicurazione

jeff bezos, amazon assicurazione spazio

Jeff Bezos scoperto di assicurazione.

È prossima la data del 20 Luglio in cui la navicella spaziale “Blue Origin” porterà nello spazio ad una quota suborbitale  l’ex patron di Amazon Jeff Bezos, Suo fratello, Wally Funk e altri.

La navicella si proietterà verso lo spazio infinito sino ad arrivare ad una quota di 100km dalla terra, distanza che permette l’annullamento della forza di gravità.

I passeggeri di questo “autobus volante” potranno in quel momento, e per circa 6 minuti, liberarsi dalle cinture di sicurezza e provare la sensazione di essere senza peso.

Paolo Nespoli, ex astronauta italiano che vanta più di 300 giorni di permanenza nello spazio (ha partecipato alla costruzione della stazione spaziale orbitale) ci racconta l’emozione del vivere senza peso e della facilità nell’acquisire l’abitudine ad essere leggeri.

Ci racconta poi quanto sia difficile riadattarsi ad essere “umani” e quindi essere condizionati dalla forza di gravità; quella sensazione di sentirsi pesanti come “Elefanti” rimane per molto tempo.

Sarà la curiosità di essere senza peso che sta portando i più facoltosi imprenditori del pianeta a misurarsi con tale condizione oppure ci sarà dell’altro?

Sicuramente la faccenda affascina molto per tutto ciò che poi si proietterà nei settori trasporti e delle comunicazioni; questa “corsa allo spazio” dura oramai dagli anni 60 e tutti noi stiamo usufruendo dei vantaggi derivanti dalle varie attività sperimentali effettuate in orbita.

 Oggi, 2021 la corsa continua;oltre a Bezos altri facoltosi imprenditori , Richard Branson ed Elon Musk e stanno organizzando dei “giretti nello spazio”

Ma se accade qualcosa, chi paga?

“Jeff Bezos, Lei per questo volo non sarà coperto di assicurazione” – Questa è la risposta ricevuta dall’ex patron di Amazon dalle varie Compagnie di Assicurazione.

Jeff Bezos e tutto il suo equipaggio voleranno senza copertura assicurativa sulla Vita.

Michael Barry, portavoce dell’Insurance Information Institute, dichiara che il “turismo spaziale comporta un rischio significativo”; la richiesta del mercato è minimale (per ora) e le Compagnie di assicurazioni ancora non sono strutturate per calcolare i relativi premi perché non ci sono dati sui rischi derivanti da questo tipo di attività.

Sarà vero? Oppure è questione di volontà?

Elon Musk , patron di Space X e di Tesla andrà a fare un “ giretto in orbita” ed è anche il “patron” della  costituito la Tesla Assicurazioni.

Chissà se la Tesla Assicurazioni lo assicurerà per il prossimo volo.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Roberto Patanè

Roberto Patanè è un intermediario ed è autore del libro "La rivoluzione assicurata"

Lascia un commento