Kin, Anorak, Urban Jungle, Qumata e One Concern, gli investimenti insurtech della settimana

investimenti insurtech

Kin, Anorak, Urban Jungle, Qumata e One Concern, gli investimenti insurtech della settimana.

La settimana appena passata ha visto un gran numero di investimenti in startup insurtech. Vediamo insieme i più importanti.

Kin Insurance

Kin Insurance, insurtech che fornisce assicurazioni sulla casa, ha superato i 69 milioni di dollari in un round di un round di finanziamento di serie C. Il round ha raccolto 63,9 milioni di dollari al 20 maggio da investitori tra cui Senator Investment Group, Hudson Structured Capital Management, programma di investimento startup dell’Università di Chicago, Allegis NL Capital e Alpha Edison. Il nuovo finanziamento è arrivato da Symphony Ventures. L’insurtech sarebbe inoltre in trattative per diventare pubblica attraverso una fusione con la Spac, Omnichannel Acquisition Corp.

Urban Jungle

L’insurtech inglese Urban Jungle ha raccolto 9 milioni di euro nel suo ultimo round di finanziamento che ha visto la partecipazione degli investitori esistenti Mundi Ventures , Eka Ventures e diversi Angel Investors, tra cui Rob Devey. In totale la società ha raccolto 18,3 milioni di euro. Fondata nel 2016, la startup è una Mga che sfrutta dati e apprendimento automatico per offrire una copertura assicurativa alla cosiddetta “Generation Rent” e ai Millennials.

One Concern

L’assicuratore giapponese Sompo Holdings ha investito 45 milioni di dollari in One Concern, società di valutazione del rischio climatico. Il nuovo capitale si aggiunge agli altri investimenti effettuati dal colosso nipponico in One Concern per un totale di 100 milioni di dollari. “Sompo e One Concern adotteranno insieme nuovi metodi per prevedere e prevenire rischi catastrofici prima che si verifichino” ha affermato Keiji Nishizawa, Ceo di Sompo Japan.

Anorak Technologies

Anorak Technologies ha raccolto circa 5,8 milioni di euro in un round di finanziamento guidato da Outward VC, con la partecipazione di Triple Point Ventures e dell’investitore esistente Kamet Ventures. Altri partecipanti includono Nic Kohler, ex Ceo di Hollard, Paul Evans, presidente di Allianz PLC e membro del consiglio di amministrazione di Bupa e SwissRE Europe, Charlie Delingpole (Ceo e fondatore di ComplyAdvantage) e Will Neale (fondatore di Fonix e Grabyo). Fondata nel 2017 da David Vanek e Vincent Durnez, la società ha sviluppato una piattaforma basata su data science e machine learning per l’acquisto di polizze vita.

Qumata

Qumata, underwriter inglese specializzato in polizze vita e salute digitali, ha chiuso un round di finanziamento di serie A da 10 milioni di dollari guidato da MMC Ventures, portando il suo finanziamento totale a 12 milioni. La soluzione Api sviluppata dall’azienda è integrata dagli assicuratori su più canali di distribuzione, che vanno dagli agenti delle compagnie agli intermediari indipendenti e ai canali online. Consente ai richiedenti di assicurazioni sulla vita e sulla salute di condividere i propri dati sanitari digitali invece di dover compilare questionari che richiedono tempo o esami medici invasivi.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento