La piattaforma insurtech Upgrape di Mansutti e Zuora lanciano Upgrape Pay

insurtech, settore assicurativo, assicurazioni, mansutti, cyber risk

La piattaforma insurtech Upgrape di Mansutti e Zuora lanciano Upgrape Pay.

Il broker Mansutti, proprietario di Upgrape, piattaforma insurtech per polizze personalizzate e senza obbligo di durata, ha stretto una collaborazione con Zuora, azienda attiva nella subscription economy, per lanciare Upgrape Pay.

Zuora combinerà il proprio sistema di gestione delle sottoscrizioni, che sfrutta i modelli di business basati sulla subscription, al modulo Upgrape Pay. Grazie a questa collaborazione, la piattaforma creata da Mansutti permetterà agli utenti di avere un proprio codice identificativo Upgrape ID. Quest’ultimo consentirà ai partner di utilizzare il modulo Upgrape Pay come sistema flessibile e automatizzato di Payment & Billing, in grado di accrescere le scelte degli utenti in termini di servizi digitali di pagamento. Upgrape Pay potrà quindi dialogare in forma “nativa” con tutto l’ecosistema Zuora.

Attraverso il sistema, sarà inoltre possibile per il cliente provvedere all’acquisto di servizi assicurativi e IoT con il proprio account, senza rincorrere a carte di credito, ricariche o Iban.

“La nostra piattaforma Upgrape è in tal modo ancora più competitiva e innovativa e permette di accedere ad un’offerta assicurativa modulare, innovativa, facile e ricorrente sullo stesso modello su cui si basa Netflix, con tutti i sistemi di pagamento a disposizione su qualsiasi canale – commenta Tomaso Mansutti, amministratore delegato di Mansutti – Le grandi aziende che utilizzano la piattaforma Upgrape possono accedere ai nuovi servizi di Upgrape Pay potenziati dalla partnership strategica con Zuora, e quelle che già utilizzano Zuora potranno integrarsi con estrema facilità. “Inoltre, i programmi assicurativi potranno essere agevolmente personalizzati grazie alla flessibilità del rinnovato Modulo Upgrape Pay”.

Marco Cesare, Zuora South Emea Regional Leader, afferma: “In un mondo fatto di dati il cliente può essere smaterializzato nelle sue molteplici dimensioni (i.e. finanziaria, comportamentale, demografica, attuariale …). La digital innovation diventa un processo in grado di plasmare il portfolio di offerta attorno al cliente digitale, per monetizzare in maniera continuativa e ricorrente la relazione con il cliente stesso, offrendo esperienze costruite su servizi di fiducia. A partire da queste premesse, Mansutti e Zuora mettono a fattor comune le reciproche expertise, introducendo in ambito assicurativo servizi digitali abilitati digitalmente anche da sensori e tecnologie IoT (i.e. internet of things), per aggiungere al conto economico nuovi flussi di fatturato a marginalità variabile, secondo metriche di consumo e di fruizione dei servizi stessi. Grazie a questa collaborazione gli ingegneri attuariali di Mansutti contano su un motore tecnologico agile e flessibile, per rendere tangibile la strategia Upgrape di “trust-to-service-to-revenue”. In Upgrape, infatti, servizi e fiducia sono assemblati scientemente per erogare esperienze memorabili con processi di seamless on-boarding del cliente e frictionless settlement dei pagamenti, con la capacità di disegnare strategie di governo dell’offerta in up-sell, cross-sell e prevenzione del churn”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento