Le Compagnie cambiano opinione sulle startup insurtech

startup insurtech, acquisizione startup insurtech

Le Compagnie cambiano opinione sulle startup insurtech.

Le compagnie stanno cambiando la loro opinione sulle startup insurtech. Considerate agli inizi come concorrenti da abbattere, ora sono viste come attori di supporto per penetrare nuovi mercati e offrire nuovi servizi. E’ questa una delle conclusioni contenute nel Rapporto Insurtech Trend 2018 redatto da Startupbootcap e PwC secondo cui ora l’80’% delle insurtech opera al di là del settore assicurativo stesso e sta concentrando i propri sforzi su settori come l’agricoltura, la produzione di aeromobili e l’assistenza sanitaria.

“Gli assicuratori sono si stanno concentrando sempre di più su innovazioni che vanno oltre i confini del proprio settore” si legge nel rapporto. “In altre parole, il termine insurtech stesso non è più in grado di descrivere ciò che offrono queste startup. Piuttosto, l’immagine emergente è ora di un ecosistema che riunisce industrie adiacenti per fornire un servizio migliorato di maggior valore per gli assicuratori e i loro clienti. ”

Secondo lo studio, un altro vantaggio per le compagnie tradizionali è che le insurtech offrono loro nuove fonti di dati e nuovi modi per ricavare valore dai loro dati con l’uso dell’intelligenza artificiale. La sfida più grande, aggiunge il rapporto, è quella di trovare il trade d’union per integrare i sistemi di IA delle insurtech con la tecnologia esistente delle compagnie. Invece di costruire collegamenti ingombranti a sistemi più vecchi, il rapporto descrive come alcuni assicuratori stanno optando per investire in infrastrutture tecnologiche completamente nuove, il che consente una facile integrazione con plug-in di terze parti.

Infine il report rileva che sia le compagnie che le start-up sono sempre più alla ricerca di nuovi prodotti, con l’80% che dichiara di essere interessato a modelli di business basati sulla sharing economy.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento