Le telecomunicazioni si tuffano nel mercato delle assicurazioni

02 drive

Anche le aziende di telecomunicazioni si tuffano nel mercato delle assicurazioni. Un esempio arriva dalla Gran Bretagna dove il colosso inglese O2 ha lanciato un proprio prodotto denominato O2 Drive, servizio che utilizza l’Internet of Things per incoraggiare gli utenti ad  una guida responsabile.

Realizzato insieme a Junction (controllata di BGL Group, azienda produttrice di servizi assicurativi) il prodotto O2 Drive comprende anche una proposta telematica opzionale chiamata Box on Board che permette di monitorare qualsiasi comportamento del conducente in modo da influenzare positivamente o negativamente i premi dell’assicurazione. Il dispositivo viene poi fissato accanto alla batteria della vettura.

Gli automobilisti che scelgono di prendere Box on Board ottengono da subito uno sconto sul premio  (anche i clienti di O2 mobile avranno uno sconto ndr) e potranno avere accesso ai dati di guida grazie ad un’app dedicata.

L’app fornirà al cliente informazioni circa l’assistenza stradale di emergenza, dettagli della polizza, consigli su cosa fare in caso di incidente e numerosi vantaggi quali riparazioni scontate, manutenzione, nonché l’accesso al servizio O2 priority event ticketing service (legato agli eventi organizzati nelle strutture O2 o sponsorizzate dall’azienda).

Tramite una nota O2 ha fatto sapere che il servizio è dedicato soprattutto a quegli automobilisti che hanno un’età compresa tra i 18 e i 24 anni e che tradizionalmente sono soggetti a costi assicurativi più elevati.

“Nonostante la rapida evoluzione della tecnologia, il nostro modo di assicurare le auto è rimasto sostanzialmente invariato con tanti assicurati che ci dicono che l’acquisto di un’assicurazione è impersonale e confusa. Vogliamo rendere più facile la vita ai clienti attraverso il mobile, motivo per il quale abbiamo creato O2 Drive” ha affermato David Plumb, director of digital dell’azienda inglese.

“Box on Board – continua Plumb – è stato realizzato per permettere agli automobilisti di affrontare in modo facile e veloce le sfide che si possono incontrare quando si possiede un’auto. Grazie alla nostra esperienza nella telefonia mobile abbiamo creato un servizio più personalizzato possibile per i nostri clienti”.

02 drive

“Il cliente – ha aggiunto Gary Duggan di Junction – è al centro di tutti i prodotti che abbiamo lanciato. Noi premieremo la loro fedeltà a O2 con offerte e servizi”.

La telematica aiuta gli assicuratori

L’uso della telematica nel settore assicurativo sta man mano prendendo piede in quanto permette agli assicuratori di svolgere i processi in maniera più semplice ed efficiente in caso di sinistro.

Come ha riportato Jonathan Hewett di Octo Telematics su Computer Weekly, prima gli assicuratori dovevano fare un prezzo in base a delle ipotesi sul guidatore, indipendente dal loro reale comportamento sulla strada, ora invece, grazie alla telematica, hanno migliaia di dati che possono condizionare il prezzo di una polizza come l’accelerazione o la frenata aggressiva, sintomi di una propensione ad una brutta guida.

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

E’ il Direttore Responsabile di Insurzine. Ha collaborato in passato con le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano. Si occupa di sondaggi per Termometro Politico. Ha contribuito alla realizzazione del magazine di informazione online Smartweek

Lascia un commento