L’importanza dell’intelligenza artificiale nel settore assicurativo

intelligenza artificiale, gestione sinistri

L’importanza dell’intelligenza artificiale nel settore assicurativo.

Le società finanziarie, tra cui banche e assicurazioni, sono quelle più interessate ad inverstire in soluzioni di artificial intelligence, chatbot, deep learning e machine learning. Lo si evince leggendo i dati del sondaggio IT Customer Insight realizzato da GlobalData secondo cui le imprese di questo settore hanno maggiori probabilità di dare priorità agli investimenti nella tecnologia AI rispetto alle loro controparti in altri settori verticali.

Secondo la ricerca, il 63% degli intervistati del settore bancario, dei servizi finanziari e assicurativi attualmente privilegia gli investimenti in IA, rispetto al solo 54% delle società in altri mercati. Allo stesso modo, il 64% dei servizi finanziari, assicurativi e delle organizzazioni bancarie ha dato priorità all’IA per gli investimenti nei prossimi due anni, rispetto solo al 55% del totale degli intervistati.
I motivi di tanto interesse verso queste nuove tecnologie è da ricercare nei severi requisiti normativi e dalle minacce di frode che interessano i servizi finanziari. L’applicazione dell’IA consente di migliorare una serie di funzioni orizzontali, come l’esperienza del cliente e lo sviluppo di operazioni specifiche del settore, come il monitoraggio delle transazioni, il rilevamento delle frodi e l’analisi dei dati.
Ad esempio, in termini di operazioni front-of-house, l’IA può aiutare con l’identificazione del cliente e fornire un’esperienza cliente più personalizzata, mentre i chatbot basati sull’intelligenza artificiale possono gestire le query che arrivano dai clienti. Dietro le quinte, gli algoritmi di apprendimento automatico possono aiutare con il rilevamento e la prevenzione delle frodi identificando attività sospette o transazioni insolite. Più in particolare, le banche utilizzano l’IA per fornire assistenza nelle iniziative antiriciclaggio e di conoscenza del cliente.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento