Nel secondo trimestre tornano a crescere gli investimenti insurtech

analisi investimenti insurtech

Nel secondo trimestre tornano a crescere gli investimenti insurtech.

Nel secondo trimestre 2020 tornano a crescere gli investimenti globali in insurtech. A rivelarlo è il secondo InsurTech Briefing del 2020 a cura di WillisRe. Secondo il report, la crescita è stata del 71% da trimestre a trimestre con 74 deal conclusi, questi ultimi in calo del 23% rispetto al primo trimestre. L’aumento dei finanziamenti è guidato da 4 mega round da oltre 100 milioni di dollari che hanno visto protagonisti Duck Creek (230 milioni di dollari), Oscar Health (225 milioni di dollari), Pie Insurance (127 milioni di dollari) e States Title (123 milioni di dollari). A ridosso dei mega round si piazzano BoughtByMany (98 milioni di dollari) e Coalition (90 milioni di dollari).

Il 68% dei deal ha riguardato il settore P&C ma ad aumentare, rispetto al primo trimestre, è la quota di finanziamenti nel settore L&H cresciuto del 32%, complice l’interesse verso telemedicina e assicurazioni sulla vita a seguito della pandemia Covid-19. Proprio in questa direzione vanno gli investimenti record raccolti dalla startup francese Alan (54 milioni di dollari) e la società texana Bestow (50 milioni di dollari).

Come già evidenziato dal precedente report, si consolida l’attenzione degli investitori verso società più mature. E’ infatti calata al 42% (-9 punti rispetto al primo trimestre 2020) la quota di finanziamenti in fase Seed/Angel.

Rispetto al trimestre precedente, le startup focalizzate sulla distribuzione assicurativa hanno visto un aumento di 11 punti percentuali nella quota degli affari, mentre le startup B2B hanno subito un decremento di 10 punti percentuali.

Infine, un trend da tenere d’occhio. In questo secondo trimestre c’è stato un cospicuo numero di insurtech che hanno ottenuto o prevedono di ottenere lo status di compagnia attraverso acquisizioni. Tra queste ci sono Hippo con l’acquisizione di Spinnaker, Buckle con l’acquisto di Gateway Insurance e Pie Insurance che prevede di destinare 100 milioni di dollari per acquistare compagnie assicurative autorizzate.

Nel suo commento finale al report, gli analisti di WillisRe avvertono che la maggior parte dei problemi sottostanti che hanno influenzato la recessione del primo trimestre non sono scomparsi: “E’ probabile che l’impatto di Covid-19 continuerà per molti trimestri a venire”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento