Pokemon Go mania, gli assicuratori mettono in guardia i clienti

pokemon go

Pokemon Go, la nuova applicazione gratuita prodotta da Nintendo per smartphone e lanciata il 6 luglio, ha già attirato l’attenzione di milioni di utenti sparsi per il mondo. L’applicazione, che sfrutta la realtà aumentata e la tecnologia GPS, ad oggi è stata scaricata 7,5 milioni di volte con un giro di incassi intorno al milione e mezzo di dollari al giorno.

L’exploit di Pokemon Go porta con sé molti rischi soprattutto legati alla privacy. Infatti Pokemon Go permette pieno accesso a quasi tutte le informazioni degli utenti titolari di un account Google. Stiamo parlando di posta elettronica e documenti archiviati. Inoltre sono state create diverse versioni non ufficiali utilizzate per rubare informazioni sensibili. Addirittura l’applicazione è stata utilizzata da alcuni malviventi per rapinare un gruppo di ragazzi che aveva scaricato Pokemon Go.

Tutti questi rischi hanno portato l’associazione degli assicuratori britannici a stilare delle linee guida da seguire per quei clienti che hanno scaricato l’app. Linee guida che noi riportiamo qui di seguito

  • Non giocate mentre state guidando: utilizzare Pokemon Go mentre siete alla guida della vostra auto aumenta la probabilità di procurare gravi incidenti
  • State attenti a chi vi circonda: stare tanto tempo con il vostro smartphone in mano aumenta il rischio di furto

Ross Penstone Smith, Policy Adviser for General Insurance di ABI ha invitato i clienti ad utilizzare Pokemon Go con intelligenza. “Noi siamo pronti in qualsiasi momento ad aiutare i nostri assicurati in caso di incidenti o furto ma sarebbe meglio prevenire questi rischi seguendo le linee guida pubblicate da ABI”.

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

Classe 1986. Laureato alla Cattolica di Milano in Linguaggi dei Media. Dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano nel 2012 approda a Termometro Politico e l’anno successivo a Smartweek. Nel mentre contribuisce alla realizzazione del magazine insurtech InsurZine. Dal 2016 fa parte dell'ufficio relazioni esterne del Gruppo Galgano.

Lascia un commento