Ecco quale sarà l’impatto delle insurtech sui premi assicurativi

insurtech, yolo, premi assicurativi

Ecco quale sarà l’impatto delle insurtech sui premi assicurativi.

Entro il 2023 i premi assicurativi generati da società insurtech supereranno i 400 miliardi di dollari. Un bel salto in avanti considerato il fatto che quelli stimati per il 2018 sono a quota 187 miliardi. A sostenerlo è uno studio condotto da Juniper Research e intitolato “Insurtech: risparmi sui costi, prontezza assicurativa e previsioni di mercato 2018-2023“.

Secondo la ricerca, saranno proprio le piattaforme insurtech a fornire gli assicuratori gli strumenti necessari per affrontare le sfide legate alla diminuzione dei margini e all’aumento della concorrenza.

Ad oggi però l’adozione di queste piattaforme da parte delle compagnie tradizionali è stata limitata a causa dei lenti tassi di innovazione all’interno del settore. Lo studio prevede che questo nuovo settore rappresenterà meno del 10% del mercato assicurativo globale entro il 2023 (nel 2018 la quota di mercato prevista è del 4%).

Secondo lo Juniper’s Insurtech Readiness Index, AXA è la Compagnia più attiva nella trasformazione digitale grazie anche alle partnership e agli investimenti fatti in startup insurtech. In cima alla classifica, dopo Axa, ci sono Allianz, Ping An, Aviva e UnitedHealth.

Premi assicurativi, l’intelligenza artificiale fa risparmiare sui costi

Nonostante sia ancora in una fase iniziale di implementazione, l’introduzione dell’intelligenza artificiale nel processo sinistri garantirà significativi risparmi sui costi, quantificati da Jupiter in 1,2 miliardi di dollari entro il 2023. Un aumento di cinque volte rispetto al 2018.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento