Rc Auto, HYPE sceglie la tecnologia di Prima Assicurazioni

hype, insurtech, prima assicurazioni

Rc Auto, HYPE sceglie la tecnologia di Prima Assicurazioni.

La challanger bank italiana HYPE ha scelto Prima Assicurazioni, tech company che opera come agenzia assicurativa specializzata in polizze auto, moto e furgoni, per ampliare la propria proposta assicurativa all’Rc Auto.

L’architettura tecnologica proprietaria di Prima Assicurazioni viene oggi integrata in HYPE permettendo ai clienti della challenger bank di stipulare la polizza in scadenza direttamente da mobile, calcolando il preventivo in pochi “tap” e addebitando il costo tramite pagamento diretto sul conto HYPE nella massima facilità e rapidità. La partnership consente a Prima Assicurazioni di aver accesso diretto a un importante bacino di utenti e ad HYPE di ampliare i propri servizi offrendo ai clienti soluzioni per una gestione a 360 gradi del denaro. Inoltre, l’approccio data-driven della insurtech permette la semplificazione operativa e la personalizzazione della tariffa a vantaggio del cliente finale in termini di facilità di utilizzo e costi.

“Sappiamo che aprire il nostro servizio RCA in partnership con Prima Assicurazioni garantirà ai nostri utenti la migliore esperienza possibile – afferma soddisfatto Antonio Valitutti, General Manager di HYPE – Come tech company parliamo la stessa lingua e questa ci ha permesso di portare avanti molto rapidamente l’integrazione trovando piena sintonia sulle competenze tecniche, conoscenza del mercato e soprattutto sull’approccio ai servizi accomunati dalla stessa filosofia che pone l’esigenza del cliente di semplicità e fluidità al centro dell’offerta. Continueremo ad ampliare la nostra gamma di servizi a valore aggiunto perché sono i clienti stessi ad indicarci che è un tema per loro rilevante. Stiamo studiando nuovi prodotti che saranno disponibili già nel 2020″.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento