Regolamento ePrivacy, Insurance Europe lancia l’allarme

Regolamento ePrivacy

Regolamento ePrivacy, Insurance Europe lancia l’allarme.

La proposta di Regolamento Europeo ePrivacy allo studio della Commissione Europea potrebbe ostacolare la capacità degli assicuratori di offrire ai consumatori polizze assicurative innovative. A lanciare l’allarme è la federazione europea degli assicuratori e riassicuratori, Insurance Europe, secondo cui il campo di applicazione della proposta non è chiaro e crea incertezza giuridica.

“La proposta della Commissione vieta il trattamento e la conservazione dei dati utilizzando apparecchiature terminali (come quelle utilizzate per raccogliere dati per i prodotti telematici dell’assicurazione auto) e non contiene una chiara esenzione che consente agli assicuratori di elaborare i dati in questo modo al fine di offrire una polizza assicurativa telematica. Senza tale esenzione – spiega Insurance Europe – gli assicuratori dovrebbero affrontare l’incertezza giuridica e potrebbero dover ritirare tali prodotti, che possono consentire ai conducenti di accedere a una copertura assicurativa più personalizzata”.

Nella nota diffusa nella giornata di lunedì, Insurance Europe chiede alla Commissione di esaminare “adeguatamente la proposta per garantire che vengano evitate conseguenze indesiderate e che il quadro sia solido, adeguato allo scopo e che segua gli obiettivi, che gli assicuratori sostengono. Inoltre – conclude Insurance Europe – la proposta ePrivacy dovrebbe essere allineata con le regole esistenti, come il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), e deve servire a uno scopo specifico legittimo e apportare valore aggiunto ai consumatori”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

One thought on “Regolamento ePrivacy, Insurance Europe lancia l’allarme

Lascia un commento