Sap e Dediq lanciano unità per supportare il settore finanziario

Insurance Europe, finanza digitale

Sap e Dediq lanciano unità per supportare il settore finanziario.

Per supportare al meglio il settore bancario e assicurativo in rapida evoluzione, Sap e la società di investimenti Dediq hanno collaborato nel lancio di un’unità dedicata (FSI), di proprietà congiunta delle due società. Sia Sap che Dediq forniranno all’unità FSI il finanziamento, la tecnologia e le competenze per lo sviluppo di soluzioni software, nonché un ampio ecosistema di partner. L’investimento di Dediq nell’unità sarà di oltre 500 milioni di euro. La nuova unità FSI si concentrerà su accelerare l’innovazione nel settore del core banking, dell’assicurazione e delle soluzioni finanziarie specifiche per il settore FSI con l’obiettivo di soddisfare le esigenze di innovazione digitale e di efficienza dei costi delle aziende clienti che operano nei servizi finanziari.

“Grazie alla partnership con Dediq, aumenteremo in modo significativo il nostro supporto per la trasformazione digitale dei clienti nel settore dei servizi finanziari e forniremo soluzioni cloud innovative a un ritmo accelerato che permetteranno la trasformazione del loro business in modo olistico”, ha affermato Christian Klein, Ceo di Sap SE. “I servizi finanziari sono un settore chiave per Sap e oggi non solo ribadiamo, ma rafforziamo ulteriormente il nostro impegno in questo mercato”.

La nuova unità FSI concentrerà i propri investimenti su aree fondamentali del settore come il credito commerciale, retail banking, i servizi assicurativi core, finanziamenti assicurativi e la gestione bancaria. Le nuove soluzioni saranno realizzate come parte delle soluzioni cloud di Sap per industry, basate su tecnologie e applicazioni Sap. In attesa dell’approvazione dell’antitrust, la nuova unità FSI dovrebbe essere operativa nella seconda metà del 2021. Le prime fasi di preparazione dovrebbero iniziare nelle prossime settimane.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento