Sondaggio Axa: automobilisti scettici sulla guida autonoma

insurtech, guida autonoma assicurazioni auto

Sondaggio Axa: automobilisti scettici sulla guida autonoma

Dalla Svizzera arriva un sondaggio che ridimensiona le aspettative che la tecnologia applicata alle auto ha sui guidatori. Secondo uno studio commissionato dalla società assicuratrice Axa Winterthur, il 50% degli intervistati dubita che un computer sia affidabile nella guida e sappia comportarsi correttamente nella circolazione.

Solo il 33% ritene che in futuro le nuove vetture saranno più sicure di quella a guida umana. Ad avere più fiducia nella tecnologia sono gli uomini (47%) rispetto alle donne (22%). La percentuale di fiducia aumenta al 50% tra gli intervistati di età compresa tra i 18 e i 34 anni che preferirebbe dedicarsi ad altre attività durante il tragitto in auto.

Guida autonoma e prossimo futuro

Non va poi dimenticato il piacere di guidare: il 60% degli intervistati, sia donne che uomini, non vuole rinunciarvi. Infine il 40% del campione dichiara che per essere davvero sicure, le auto a guida autonoma non dovrebbero mai causare incidenti. Cosa al momento non priva di rischi, come spiega Bettina Zahnd, esperta di infortunistica di Axa Winterthur. “Le soluzioni basate su software sono fonte di nuovi rischi non ancora quantificabili, quali ad esempio difetti tecnici o attacchi di hacker, che aumenteranno con l’interconnessione dei veicoli”

Il futuro è però roseo. “Circa il 90% degli incidenti ha tuttora cause umane. Sono certa che, grazie al progresso della tecnica e al perfezionamento di sensori e sistemi, la guida automatizzata determinerà un consistente incremento della sicurezza” conclude Zahnd.

 

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento