Tecnologia in primo piano nell’offerta prodotti assicurativi del primo semestre 2021

insurtech, polizze auto digitali

Tecnologia in primo piano nell’offerta prodotti assicurativi del primo semestre 2021.

L’uso della tecnologia ha caratterizzato l’offerta dei prodotti assicurativi nei primi sei mesi del 2021 secondo l’analisi semestrale pubblicata da Ivass. Nel ramo danni, ad esempio, accessori di assistenza e sicurezza abilitati dall’IA, personalizzabili e modulari, hanno arricchito la gamma di prodotti per rispondere alle diverse esigenze dei clienti.

Nel comparto salute è stata soprattutto la telemedicina ad affiancare i prodotti assicurativi mentre vengono offerte polizze multirischio personalizzabili. “Nel settore automotive – riporta Ivass – l’offerta è sempre più rivolta ad un’auto connessa”. Anche in questo caso sono state sviluppate polizze interamente digitali con garanzie personalizzabili. Le nuove iniziative propongono inoltre coperture rivolte alla mobilità elettrica. Le polizze Casa hanno invece premiato la sostenibilità ambientale attraverso sconti o coperture per incentivare il ricorso all’ecobonus. Nel frattempo è proseguita l’offerta di polizze tradizionali con coperture cyber e contro eventi catastrofali. “Anche per la polizza casa – rivela Ivass – si inizia a prevedere il modello pay per use (con modularità del premio in funzione del reale utilizzo dell’abitazione), finora utilizzato soprattutto nel settore mobilità”. Per quanto riguarda le offerte rivolte alle PMI, sono state rilevate iniziative a favore del settore turistico alberghiero, valide anche in caso di contagio Covid-19, e delle imprese “green”. Allo stesso tempo – fa notare l’autorità di vigilanza delle assicurazioni – l’attenzione delle compagnie per il rischio cyber non è diminuita.

La chiosa riguarda il settore vita. “Qui – riporta Ivass – le compagnie preferiscono disegnare e offrire polizze di tipo multiramo mentre sono meno orientate verso prodotti di tipo rivalutabile. L’orizzonte temporale medio raccomandato per l’investimento in prodotti assicurativi di investimento (IBIPs) si mantiene sui 7 anni e nell’ambito degli IBIPs le polizze rivalutabili si confermano le meno costose”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento