Tesobe insieme a G2 Startups per spingere l’Open Insurance Innovation in Italia

open insurance

Tesobe insieme a G2 Startups per spingere l’Open Insurance Innovation in Italia.

G2 Startups, acceleratore di start-up e abilitatore di processi innovativi per le imprese, e TESOBE, leader nell’Open banking e promotore della piattaforma Open Bank Project, annunciano una partnership per guidare l’innovazione nel settore assicurativo e stabilire standard per le API di Open Insurance in Italia. A febbraio l’acceleratore di start-up e abilitatore di processi innovativi per le imprese guidato da Francesco Zaini è stato scelto da Opin come partner locale per la promozione dell’Open Insurance.

G2 Startups, alla guida del Working Group italiano dell’Open Insurance Initiative, utilizzerà la tecnologia Open Bank Project per alimentare il Playground di Open Insurance API, dove gli sviluppatori collaboreranno, sperimenteranno e testeranno l’efficacia delle API Open Insurance standardizzate.

Questa partnership mira creare in Italia un motore di sviluppo di standard di Open Insurance e, in ultima analisi, a rivoluzionare il settore assicurativo.

In tutto il mondo, il settore assicurativo si sta orientando a raccogliere i vantaggi di aprire l’accesso ai dati e promuovere l’innovazione. Tuttavia, la mancanza di standard e linee guida ostacola l’adozione diffusa. L’API Playground supporterà il Working Group italiano di OPIN a definire le linee guida per la sicurezza e determinare la fattibilità dell’implementazione di API Open Insurance nel settore assicurativo italiano, con particolare attenzione agli ecosistemi assicurativi aperti.

“Con il Playground, gli innovatori possono sperimentare le API di Open Insurance e testare l’interoperabilità del settore assicurativo sulla base degli standard del settore sviluppati da OPIN in Italia e a livello internazionale. Alimentato da TESOBE, player tecnologico rilevante a livello europeo, il Playground sarà al centro dello sviluppo di API per casi d’uso reali nel settore assicurativo e negli ecosistemi. Sarà un contributo essenziale all’innovazione assicurativa e consentirà lo sviluppo di servizi basati sui dati di Open Insurance”. ha dichiarato Francesco Zaini, Open Finance Director di G2 Startups.

“Siamo entusiasti di poter aderire, contribuire e aiutare a plasmare questa iniziativa con standard assicurativi aperti. Come pionieri del movimento dell’open banking, abbiamo imparato in 11 anni sul campo cosa va e cosa non va quando si tratta di standard API aperti e tecnologie di supporto – siamo quindi molto felici di applicare le nostre conoscenze e fornire le nostre tecnologie open source al settore assicurativo italiano e, si spera, internazionale” ha aggiunto Simon Redfern, fondatore di Open Bank Project e Ceo di Tesobe

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento