Un contest “virtuoso” per Bene Assicurazioni e RGA Italia

contest

Un contest “virtuoso” per Bene Assicurazioni e RGA Italia.

Un contest “virtuoso” che incentiva e premia le persone che scelgono di vivere uno stile di vita salutare. È partita lo scorso lunedì la sfida che coinvolgerà i dipendenti di Bene Assicurazioni e di RGA Italia, fino al prossimo 31 maggio, giorno in cui verrà decretato il vincitore.

A monitorare i progressi delle due compagnie sfidanti sarà Healthy Virtuoso, applicazione che ricompensa ogni giorno l’utente per i traguardi raggiunti (attività sportiva, passi effettuati, ore di sonno quotidiane ecc.) attraverso gift card e sconti offerti in collaborazione con importanti brand.

“L’innovazione è sulla bocca di tanti e nelle mani di pochi – afferma Andrea Severino, Ceo e co-founder di Healthy Virtuoso – creare collaborazione tra imprese e start-up rappresenta una grande opportunità per tutti, da chi fa business, fino al consumatore finale”.

“È importante per noi sperimentare l’innovazione attivamente, e con questo contest ne abbiamo l’opportunità. Il nostro DNA di soggetto nativamente digitale ci spingerà con costanza verso il traguardo e, lungo il percorso, avremo anche la possibilità di confrontarci con il nostro spirito di competizione e acquisire maggiore consapevolezza delle nostre capacità. Senza trascurare il beneficio di immedesimarsi nel cliente, per pensare e disegnare prodotti ad alto valore aggiunto” afferma Elena Crotti, Executive Assistant e PMO di Bene Assicurazioni, sostenitrice del progetto insieme a Silvana Surlas, Head of Health di RGA Italia che aggiunge: “Vogliamo osservare, con un esperimento concreto, come un’app e un programma di engagement possano incentivare i nostri colleghi a spingersi ancora di più verso stili di vita salutari. La sfida è stata accolta con grande curiosità e in modo ancora più entusiasta sapendo che non competiamo solo internamente ma anche con un nostro partner innovativo nel ramo Salute. Il nostro obiettivo ultimo è imparare come coinvolgere in modo più efficace e puntuale gli assicurati esistenti e potenziali. E vogliamo farlo con soluzioni semplici e intuitive che sfruttino strumenti che ognuno di noi già usa regolarmente nella propria vita quotidiana e che raccolgono dati senza che sia necessaria un’ulteriore azione da parte dell’utente. Credo che questa sia una strada molto promettente nell’ottica di sviluppare il ramo Salute sia nel mondo retail che corporate: ogni azienda, anche grazie a queste iniziative, può avere dipendenti più felici e più performanti”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento