Una banca dati digitale dei rischi di responsabilità civile

responsabilità civile, banca dati digitale, cesia

Una banca dati digitale dei rischi di responsabilità civile.

Costruire uno strumento informativo per prevenire i rischi di responsabilità civile professionale. E’ questo l’obiettivo numero uno del primo Laboratorio degli Intermediari 2019 del Centro Studi Intermediazione Assicurativa (CESIA) che si terrà oggi a Roma al Grand Hotel Parco de Principi. Durante la giornata verranno analizzate diverse casistiche di sinistri che hanno originato pronunce giurisprudenziali sulla responsabilità civile degli intermediari. Il Laboratorio di Roma prosegue il percorso iniziato nel 2017 dal CESIA: una raccolta dei casi di responsabilità civile registrati nell’attività d’intermediazione con i sinistri denunciati, i profili di responsabilità in capo agli intermediari e le pronunce dei giudici. Un insieme d’informazioni, dunque, dalle quali gli intermediari potranno estrarre le indicazioni utili per la prevenzione. L’obiettivo finale è disporre di una banca dati digitale sempre aggiornata con la casistica generata dalla prassi.

I lavori saranno diretti da Massimo Michaud, coordinatore del CESIA, e Andrea Dalla Villa, responsabile sinistri di CGPA Europe, che presenterà un’analisi dei sinistri di responsabilità civile professionale degli ultimi cinque anni (2014/2018). Ai lavori parteciperanno i componenti del Comitato Scientifico del CESIA con la relazione dei casi di sinistri, messa a disposizione per il confronto da CGPA Europe. Il Laboratorio degli Intermediari a seguire, sarà accompagnato dal confronto tra Rappresentanti dei Gruppi Agenti e delle Associazioni di categoria dei Brokers.

“Analizzare la casistica dell’operatività professionale, l’evoluzione normativa e gli orientamenti della giurisprudenza ha un’importanza strategica per l’intermediario”, ha dichiarato Andrea dalla Villa, Responsabile Sinistri di CGPA Europe. “Le informazioni che derivano da quest’analisi hanno un valore formativo che consideriamo decisivo per limitare e gestire i rischi”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento